Blog: http://ParisMonAmour.ilcannocchiale.it

Yes, I can!!!

Faccio mio lo slogan di Veltroni, Obama e ormai mezzo pianeta, per dirvi che dopo alcune settimane di assenza ricompaio per dirvi che sì, ce la posso fare!!! Anzi, mi piace anche parecchio!!!
Inutile dire che parlo del mio nuovo lavoro... breve riepilogo per chi avesse capito poco di tutta sta storia: dal 2005 lavoravo nella ditta del moroso (grafica e stampa digitale), ma, sommersi dalle tasse e dai debiti, dal primo gennaio tutto è cambiato: il papà del moroso aka suocero è andato in pensione (anche se è comunque in ufficio tutto il giorno!!!), e perciò ha proposto al moroso di rientrare in azienda (la sua è una tipografia tradizionale dove Ale ha cominciato a lavorare nel 1994 prima di mettersi in proprio), portandosi ovviamente appresso la sottoscritta e la nostra mitica tuttofare Alice, per poi, in futuro, rilevare tutto e portare avanti da solo l'ambaradan.
Quindi, morale della favola, da gennaio la "nostra" ditta non esiste più, è stata comprata dall'altra ditta, e noi siamo diventati dipendenti. Tutto questo stress (io non amo molto i cambiamenti) mi ha portato ai problemi psicofisici con cui vi ho trifolato i maroni nei post precedenti. Ero convinta che:

a) non ce l'avrei fatta a cambiare lavoro (prima facevo la grafica tuttofare, adesso mi occupo prevalentemente dell'organizzazione del lavoro in azienda e di amministrazione), sede, colleghi
b) avrei avuto un conflitto continuo con il nuovo capo aka suocero
c) mi sarebbe mancata moltissimo l'indipendenza che ci dava l'altra ditta

E invece...

a) HO DEGLI ORARI. Ossia timbro un cartellino: 8/13, 14/17. Alle cinque si timbra E SI VA A CASA. Mica come prima che andavo in ufficio alle 8 e non sapevo mai quando ne uscivo... Le conseguenze principali sono che sono molto più rilassata (e infatti molti dolori sono scomparsi) e la casa non è più un cesso, mi posso dedicare di nuovo ai miei hobby etc etc
b) VEDO MOLTO MENO IL MOROSO. Il che è un bene, perchè sto imparando ad emanciparmi dalle sue ali protettrici e a volare per conto mio. E la sera abbiamo molte più cose da raccontarci!
c) NON MI DEVO PIU' PREOCCUPARE DI COME PAGHERO' IL MUTUO o di quante tasse arriveranno. Siamo dipendenti, prendiamo uno stipendio e con quello ci regoliamo. Fine delle preoccupazioni e delle responsabilità
d) LAVORO IN MEZZO AD ALTRE 14 PERSONE e non quasi da sola come prima. E devo dire che sto costruendo dei bei rapporti!!!

... e poi mille altre cose! Quindi, alla fine, avevano ragione tutti: il moroso, la mamma (vabbè, lei ha SEMPRE ragione!), il medico beato, la psicologa etc etc. Si trattava solo di cominciare!!!

Yes, I can!!!!

à la prochaine :-)

Pubblicato il 20/2/2008 alle 13.31 nella rubrica Lavoro e dintorni.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web